L'azienda|Informazioni|Contattaci

Rubriche - Itinerari turistici

La Guida del Salento
Castro

Grotta Zinzulusa - Foto di Pierluigi Bolognini - La Guida del Salento - pag.50 - Capone editore Dopo capo d'Otranto la strada piega verso sud-ovest e scavalca un canalone roccioso che porta nella piccola ma caratteristica insenatura di Porto Badisco, pomposamente ribattezzata "approdo di Enea".

Nel 1970 gli speleologi salentini scoprirono le Grotte di Enea o dei cervi, nel cui interno apparvero figure risalenti a 7/8000 anni addietro.

Il turista che percorre in auto la strada incassata a mezza costa resta abbacinato da un panorama immenso di cielo e di mare , che richiama alla mente altri tratti costieri più celebri, ma non più belli.

Santa Cesarea Terme è, come dice il nome, stazione termale di notevole importanza.

Il valore terapeutico delle sue acque sulfuree era noto almeno sino ai tempi del Galateo nel '500; ma solo nel nostro secolo Santa Cesarea Terme ha cambiato volto, diventando un centro così accogliente.

Il profilo costiero che si estende da Santa Cesarea Terme a Castro disegna una caratteristica falce di luna, su cui si affacciano Porto Miggiano, le Grotte Romanelli e la Zinzulusa.

Con un porticciolo in basso e una breve spiaggia, l'una e l'altra come sprofondati lì, a livello del mare, dalle altre scogliere, appare l'antico borgo peschereccio di Castro Marina, tutta accerchiata e soffocata dal caotico pullulare di case e villette dell'ultima ora.

Entrando in Castro "alta", ci sembrerà di essere tornati a vivere in una caratteristica città medievale: anche qui una cripta bizantina con adiacente cattedrale romanica ed una cinta di mura con torri e bastioni (più o meno come ad Otranto); dio tanto in tanto uno squarcio sul mare, quasi a strapiombo; l'altitudine si aggira sui cento metri; l'aria che si respira è veramente balsamica.

Anche per la storia Castro Marina richiama Otranto, perché anche questa città dovette fronteggiare numerosi assalti che provenivano dal mare; in particolare, da parte dei Saraceni prima e dei Turchi dopo.

Riprendendo la litoranea, la costa, sempre rocciosa, si fa più bassa e tocca varie "marine", spesso proiezione, sul mare, del corrispondente centro più all'interno; così per Marina d'Andrano,con la vicina Grotta Verde.

Ancora più a sud a brevissima distanza l'una dall'altra, le tre località di Trifase Porto, Marina Porto e Marina Serra.

La Guida del Salento - Itinerari costieri
San Cataldo | Roca Vecchia | Otranto | Castro | Leuca | Gallipoli

La Guida del Salento - Itinerari costieri Titolo: La Guida del Salento - Itinerari costieri
Tipologia: Guida
Autore: Luciano Graziuso
Casa editrice: Capone Editore
Prezzo: Euro 6,20

82 pagine di itinerari costieri e fotografie per visitare al meglio le città salentine e le loro bellezze!


Il Salento
Dove si trova?!?!
Piste ciclabili: Salento guida Europea?
Storia
Arte e artigianato
Cultura e tradizioni
Strutture
Alloggiare
Ristorazione
Monumenti
Svago e divertimenti
Comuni
Sanità
Trasporti
Servizi vari
Rubriche
Agenda eventi
La Guida di Gallipoli
Itinerari turistici
Sapori salentini
Utilità
Segnala ad un amico!
Aiutaci a migliorare!
 
Copyright © 2001-2017 Salento wide web - Tutti i diritti riservati - Vietata la riproduzione anche parziale